Connect with us

In primo piano

Nino D’Angelo live allo stadio Maradona: che sintesi partenopea

Avatar photo

Pubblicato

il

    Cresce l’attesa per I miei meravigliosi anni ’80…e non solo!, l’imperdibile concerto di Nino D’Angelo che si terrà il 29 giugno allo Stadio Diego Armando Maradona di Napoli. Il “ragazzo della curva B” sarà protagonista di una speciale serata ricca di musica ed emozioni. Una grande festa anni ’80 in uno dei luoghi simbolo della sua città, celebrerà, in questo modo, oltre 40 anni di straordinaria carriera.

    Una dedica per una decade

    «Da diversi anni, durante i miei concerti, ho notato che quando canto i brani degli anni ’80 il pubblico balla e si scatena. Questa esperienza mi ha ispirato a organizzare un concerto speciale per il pubblico di casa mia. Metterò in scena una serata interamente incentrata sulla parte della mia discografia legata a quel periodo – dichiara Nino D’Angelo -. Per me è anche un modo per fare una dedica “all’artista col caschetto” che è la base di tutto quello che ho fatto fino ad ora. Lui è stato colui che negli anni si è preso gli schiaffi e io ora mi godo le carezze. Il vero eroe del mio successo è lui».

    Canzoni entrate nell’immaginario collettivo all’ombra del Vesuvio

    Sono entrate nel cuore di più generazioni canzoni come A’ Discoteca, inno nelle discoteche italiane negli anni ’80, Jamaica con il suo ritmo coinvolgente, Popcorn e Patatine pezzo che ha accompagnato l’omonimo film e racconta la bellezza di un amore spensierato. Maledetto Treno un brano toccante dal testo commovente e tante altre hit, senza dimenticare Napoli, recentemente diventato ufficialmente l’inno della squadra azzurra.

    La sua carriera

    La carriera di Nino D’Angelo è stata segnata da una vasta produzione artistica e dalla sua versatilità come cantante, attore e musicista. Sei partecipazioni al Festival di Sanremo, un David di Donatello, un Ciak d’Oro, un Nastro d’Argento e un Globo d’oro per le musiche del film musical Tano da morire di Roberta Torre. Co-conduttore del DopoFestival nel 1998, direttore artistico del Teatro Trianon Viviani di Napoli e un concerto al Teatro Real San Carlo per omaggiare Sergio Bruni. Sono solo alcuni dei momenti salienti di una carriera iniziata nel 1976, per uno degli artisti più amati dal pubblico e dalla critica. Tra i momenti più emozionanti della sua vita, il murales tributo dell’artista Jorit a San Pietro a Patierno, Un’opera commissionata dagli stessi abitanti del quartiere napoletano dove è nato, come omaggio per essere sempre stato vicino al popolo con le sue opere.

      SEGUICI SU INSTAGRAM @INSTAGRAM.COM/LACITY_MAGAZINE

      Gossip

      Garfield confessa: “Non mi piacciono le lasagne”!

      Le lasagne, uno dei piatti più amati e iconici della cucina italiana nel mondo, nonostante la loro fama, non sono un piacere universale per tutti, e molti non ne apprezzano il gusto. Tra questi l’attore di Chris Pratt che, mentre entra in sintonia con i gatti animati, discrimina invece le lasagne, definendole “sopravvalutate”.

      Avatar photo

      Pubblicato

      il

      Autore


        Al cinema è appena uscito “Garfield – Una missione gustosa”, il nuovo film animato dedicato all’adorabile gatto arancione, questa volta con la voce di Chris Pratt.
        L’attore ha avuto modo di rivelare di sentirsi molto in sintonia con Garfield, ad eccezione di una piccola differenza: i gusti culinari. Infatti, mentre Garfield è famoso per la sua insaziabile passione per le lasagne, Chris Pratt ha confessato di non condividere lo stesso entusiasmo per questo piatto.

        Questa dichiarazione ha suscitato sorpresa e qualche sorriso ironico in noi italiani, noti per il buon cibo e in particolare per le lasagne.
        Quindi, cari italiani, possiamo perdonare la piccola gaffe culinaria di Pratt e continuare ad amare le nostre amate lasagne senza risentimenti. Dopotutto, il mondo sarebbe un posto noioso se tutti avessimo gli stessi gusti!

        Alcune immagini di Garfield e le lasagne

        Ma, nonostante le diverse opinioni, le lasagne rimangono un simbolo della cucina italiana e continuano a essere celebrate in tutto il mondo. Che siate amanti sfegatati di questo piatto o tra coloro che preferiscono evitarlo, non si può negare l’importanza e l’influenza che le lasagne hanno avuto nella gastronomia mondiale.

          Continua a leggere

          In primo piano

          Metallica: nessun effetto speciale, tutto vero… pure il fulmine (VIDEO)

          Avatar photo

          Pubblicato

          il

          Autore

            Il vero “lightning strikes” è caduto perfettamente a tempo durante l’esecuzione di Master Of Puppets! Ci credereste? Possibile che il buon Dio sia un fan di James Hetfield e compagni?!?
            Se pensate ad una trovata di marketing o, peggio, ad una fake news… guardate il video.

            Una regia… celeste?

            Si è trattato di un momento realmente epico durante il concerto dei Metallica del 24 maggio scorso allo stadio di Monaco. Durante lo show un fulmine è caduto esattamente a tempo durante l’esecuzione di Master Of Puppets in scaletta!

            Durante Master Of Puppets

            Provate ad immaginare la reazione del pubblico che ha assistito ad una coreografia assolutamente naturale e non prevista, che ha contribuito ad aumentare l’adrenalina che solo una canzone come quella è in grado di stimolare! Anche se – fa notare qualche fan dello zoccolo duro della band americana – sarebbe stato più appropriato durante Ride the Lightning, non eseguita durante questo tour… Ma non si può volere tutto.

            La scaletta di Monaco

            “Whiplash”
            “For Whom the Bell Tolls”
            “Of Wolf and Man”
            “The Memory Remains”
            “Lux Æterna”
            “Too Far Gone?”
            “Fade to Black”
            “Shadows Follow”
            “Orion”
            “Nothing Else Matters”
            “Sad But True”
            “The Day That Never Comes”
            “Hardwired”
            “Fuel”
            “Seek & Destroy”
            “Master of Puppets”

            Guarda qui il concerto per intero

            Nel frattempo, la band è attesa dai fan italiani per lo show milanese del 29 maggio all’Ippodromo SNAI La Maura, con Five Finger Death Punch e Inch Nine Kills come openers, inizo alle ore 17:00.

              Continua a leggere

              Gossip

              Celentano via da Amici: “Non sono una traditrice”!

              Con una mossa che ha colto tutti di sorpresa, Alessandra Celentano, la maestra temuta di “Amici”, ha annunciato la sua partenza dal programma per abbracciare una nuova avventura sul palcoscenico di “Ballando sotto le stelle”, sotto l’egida della padrona di casa Milly Carlucci.

              Avatar photo

              Pubblicato

              il

              Autore


                Chi è e che cosa ha fatto
                Alessandra Celentano è una delle figure più note nel panorama della danza italiana, conosciuta soprattutto per il suo ruolo di insegnante e giudice nel talent show “Amici di Maria De Filippi”. Nella sua carriera, ha dimostrato di essere una ballerina di grande talento, una coreografa di rilievo e un’insegnante esigente.

                Proveniente da una famiglia con una forte tradizione artistica, Alessandra è nipote del celebre cantante Adriano Celentano. La sua formazione inizia presso il Teatro alla Scala di Milano, dove si diploma come ballerina professionista. Successivamente, si perfeziona all’estero, studiando con maestri di fama internazionale.

                Dal 2003, entra a far parte del cast di “Amici di Maria De Filippi” come insegnante di danza classica. La sua presenza nel programma è caratterizzata da un approccio rigido e severo, che le ha valso il soprannome di “temutissima maestra di danza”. Nonostante la sua severità, Alessandra è apprezzata per la sua professionalità e per la dedizione con cui cerca di trasmettere ai giovani talenti l’importanza della tecnica e della disciplina nella danza.

                È certamente il momento giusto per la maestra di voltare pagina e andare altrove, magari in un programma come Ballando con le Stelle.
                È
                stata proprio lei a rompere il silenzio sul suo futuro: “Se farei Ballando con le Stelle? Anche lì c’è danza, certo, ma è una cosa completamente diversa. Sinceramente non ci ho mai pensato – ha dichiarato Alessandra – Amici per me è casa e famiglia, sono tanti anni che sto qui e ho uno splendido rapporto con tutti e con Maria. Quindi ripeto, non ci ho mai pensato, e poi non sono una traditrice!”.

                “Se tornerò ad Amici? Mai dire mai, ma penso e spero di sì. Noi abbiamo contratti annuali, che vanno rinnovati” – ha spiegato la Celentano – entusiasta all’idea di tornare nel programma di Maria De Filippi per scoprire nuovi talenti e seguire da vicino i suoi ballerini.

                  Continua a leggere
                  Advertisement

                  Ultime notizie

                  Lacitymag.it - Tutti i colori della cronaca | DIEMMECOM® Società Editoriale Srl P. IVA 01737800795 R.O.C. 4049 – Reg. Trib MI n.61 del 17.04.2024 | Direttore responsabile: Luca Arnaù