Connect with us

Italia

Anticiclone africano in arrivo: settimana rovente con temperature sopra i 40°C

Anticiclone africano in arrivo: settimana rovente con temperature sopra i 40°C al Sud. Firenze e Roma tra le città più colpite, con picchi fino a 38°C. L’anticiclone porterà stabilità atmosferica e tanto sole.

Avatar photo

Pubblicato

il

    Nel corso della settimana appena iniziata, l’anticiclone africano tornerà a far sentire i suoi effetti, con temperature che supereranno i 40°C al Sud e stabilità atmosferica. Antonio Sanò di iLMeteo.it prevede che l’anticiclone africano, già dalla giornata odierna, si espanderà su gran parte del bacino del Mediterraneo, Italia inclusa. Le correnti d’aria calda di matrice subtropicale causeranno un’impennata delle temperature e tanto sole.

    Le città sotto il caldo africano

    Da martedì 9 luglio e per i giorni seguenti, il caldo si farà sentire particolarmente nelle pianure del Nord, sulle regioni tirreniche e sulle Isole Maggiori. Firenze e Roma potrebbero raggiungere picchi di 37-38°C, tipici della fiammata di calore africana. In Sicilia, le aree interne vedranno temperature fino a 42-43°C, mentre in Sardegna i termometri si avvicineranno ai 40°C. Nel resto del Sud, le temperature oscilleranno tra i 36 e i 38°C.

    Speranza per il fine settimana

    Queste condizioni persisteranno fino a giovedì 11 luglio, con sole diffuso e caldo intenso. Solo verso il weekend successivo l’anticiclone potrebbe essere “bucato” dall’arrivo di correnti d’aria fresche e instabili provenienti dal Nord Europa, che interagiranno con le masse d’aria calde e umide trasportate dall’anticiclone africano.

    Previsioni nel dettaglio

    • Lunedì 8 luglio: Al Nord: nubi sparse. Al Centro: sole e caldo. Al Sud: soleggiato e caldo.
    • Martedì 9 luglio: Al Nord: poco nuvoloso. Al Centro: tutto sole. Al Sud: bel tempo, caldo.
    • Mercoledì 10 luglio: Al Nord: temporali sulle Alpi, sole altrove. Al Centro: poco nuvoloso. Al Sud: ampio soleggiamento.

    Tendenza: Pressione in calo sulle regioni settentrionali; tornano i temporali su Alpi e Prealpi, soleggiato e più caldo invece sul resto del Paese.

    La settimana si preannuncia dunque estremamente calda e soleggiata, con un’attenzione particolare alle Isole Maggiori e alle grandi città del Centro-Nord. La speranza è riposta nel weekend, con possibili correnti fresche in arrivo dal Nord Europa.

      SEGUICI SU INSTAGRAM @INSTAGRAM.COM/LACITY_MAGAZINE

      Italia

      Papa Francesco esce dal Vaticano e va dall’ottico di fiducia FOTO

      Papa Francesco si è recato a sorpresa dal suo ottico di fiducia in via del Babuino a Roma per cambiare le lenti dei suoi occhiali. Arrivato con la sua Fiat 500 bianca, il Pontefice ha trascorso quasi un’ora nel negozio, rifiutando di cambiare la montatura. Alessandro Spiezia, l’ottico, ha raccontato con emozione l’incontro

      Avatar photo

      Pubblicato

      il

      Autore

        Reduce dalla visita a Trieste, dove ha concluso le Settimane sociali dei cattolici, Papa Francesco è uscito questo pomeriggio dal Vaticano per recarsi dal suo ottico di fiducia in via del Babuino, a due passi da Piazza del Popolo. L’uscita è avvenuta in modo discreto, come già fatto altre volte in passato per andare dall’ottico o in farmacia.

        Il Pontefice a bordo della sua Fiat 500 bianca, ha raggiunto il centro di Roma con un obiettivo preciso: cambiare le lenti dei suoi occhiali senza modificare la montatura, a cui è affezionato. Alessandro Spiezia, l’ottico romano che ha servito il Papa, ha raccontato con emozione l’esperienza.

        L’incredibile telefonata e l’incontro

        Alessandro Spiezia, ottico da una vita in via del Babuino, ancora incredulo, ha ricordato la telefonata ricevuta dal Papa sabato a mezzogiorno. “Mi ha chiamato dal suo cellulare per chiedere se il mio negozio fosse aperto. Mi aveva già chiamato per i miei 80 anni,” ha detto Spiezia. Lunedì 8 luglio, alle 17, Papa Francesco si è presentato nel negozio con una prescrizione per cambiare le lenti degli occhiali.

        “Abbiamo misurato la vista e ha scelto di non cambiare montatura, solo le lenti,” ha continuato Spiezia. “È stato da me poco meno di un’ora. Ha chiesto di pagare gli occhiali, come ha sempre fatto in passato, ma quei soldi li ho dati in beneficenza.”

        Un cliente speciale tra le stelle di Hollywood

        Il negozio di Alessandro Spiezia, operativo dal 1921, ha visto passare molti personaggi famosi, da Federico Fellini a Tom Hanks e Marcello Mastroianni. E ora anche Papa Francesco ha varcato la soglia di questo storico negozio. “Quando ho sentito la sua voce, l’ho riconosciuto subito,” ha raccontato l’ottico. “Era sereno e tranquillo. Gli ho chiesto se voleva cambiare la montatura oltre alle lenti, ma mi ha risposto di no. È un tradizionalista e si trova bene con quella che ha.”

        Un’uscita di basso profilo

        Questa non è la prima volta che Papa Francesco esce dal Vaticano per compiere gesti semplici e umani come recarsi dall’ottico o in farmacia. Già nel 2015, il suo “cambio di montatura” divenne un evento di grande rilevanza mediatica. Il Papa continua a sorprendere con le sue uscite di basso profilo, dimostrando una volta di più la sua vicinanza alle persone comuni e la sua semplicità.

          Continua a leggere

          Italia

          La vacanza extra-lusso del re saudita Bin Salman al Grand Hotel: 41 camere, 300 bagagli e l’assaggiatore personale

          Re Salman dell’Arabia Saudita ha trascorso 15 giorni al Grand Hotel Principe di Piemonte di Viareggio, riservando 41 camere e godendo di numerose attività esclusive. L’arrivo ha visto oltre 300 bagagli e rigorose misure di sicurezza.

          Avatar photo

          Pubblicato

          il

          Autore

            Il Re dell’Arabia Saudita, Salman bin Abdulaziz, ha trascorso un lussuoso soggiorno di 15 giorni al Grand Hotel Principe di Piemonte di Viareggio. Accompagnato dalle mogli, dai nipoti e da un nutrito personale di servizio, il regnante 88enne ha goduto di numerose attività esclusive, tra cui passeggiate a cavallo sulla spiaggia e uno show cooking sulla terrazza vista mare.

            Un arrivo in grande stile

            All’arrivo di Re Salman, l’hotel ha accolto oltre 300 bagagli e ha implementato misure di sicurezza rigorose, con bodyguard presenti 24 ore su 24. Il re ha riservato 41 delle 80 camere disponibili, occupando l’intero terzo e quarto piano per le principesse e la servitù, oltre all’uso esclusivo del rooftop e della cucina annessa.

            Lussuosa suite presidenziale

            Il sovrano ha soggiornato nella suite presidenziale di 150 metri quadrati, progettata dallo stilista Stefano Ricci e caratterizzata da materiali pregiati come marmi, sete e legni di alta qualità.

            Logistica rivisitata e sicurezza

            Il soggiorno del re ha comportato una revisione della logistica dell’hotel, con l’allestimento di un’area gioco per i bambini e la trasformazione della Sala Butterfly in una dining room privata. Ogni piatto servito al re è stato supervisionato da un tester arabo di fiducia, affiancato dall’executive chef pluristellato Giuseppe Mancino.

            Personaggi di spicco al Grand Hotel

            Non è la prima volta che il Grand Hotel Principe di Piemonte ospita figure illustri. Poche settimane prima, il Presidente del Tagikistan, Emomali Rahmon, aveva soggiornato nella stessa struttura con una rappresentanza di Stato.

            Il “no” di Forte dei Marmi al figlio del re

            Ha fatto discutere il recente rifiuto del resort extralusso ‘La Datcha’ a Forte dei Marmi nei confronti di Mohammad bin Salman, principe saudita e presidente del Public Investment Fund. Di conseguenza, il figlio del re ha optato per un hotel stellato a Firenze.

              Continua a leggere

              Cronaca

              L’Etna diventa più alto

              Il più grande vulcano attivo d’Europa è diventato più alto: adesso ha raggiunto l’altezza di 3.369 metri.

              Avatar photo

              Pubblicato

              il

              l'Etna diventa più alto

                L’Etna ha raggiunto una nuova altezza record di 3.369 metri grazie alle recenti eruzioni, in particolare quelle del cratere “Voragine“. Il vulcano, situato nella Sicilia orientale, è il più grande vulcano attivo d’Europa e la sua altezza è in costante cambiamento a causa delle frequenti attività eruttive.

                Come è cresciuto

                La fase eruttiva iniziata il 14 giugno scorso ha risvegliato il cratere Voragine dopo tre anni di inattività. Tra il 28 giugno e il 4 luglio, la sua attività è aumentata significativamente, culminando in un parossismo che ha durato più di 7 ore e ha profondamente modificato la morfologia della sommità del vulcano.

                Accumulo di materiale piroclastico

                Durante i parossismi, l’accumulo di materiale piroclastico sugli orli della Voragine ha fatto innalzare l’altezza del cratere di 107 metri, portandolo a superare il Cratere di Sud-Est, che aveva raggiunto i 3.347 metri nel 2021.

                Rilievi effettuati dall’INGV

                I rilievi effettuati dall‘INGV-Osservatorio Etneo con l’ausilio di droni hanno confermato che l’orlo orientale della Voragine ha raggiunto i 3.369 metri, stabilendo un nuovo record di altezza per l’Etna.

                Eruzioni senza fine

                Le recenti eruzioni hanno causato la ricaduta di cenere vulcanica che ha creato disagi ai trasporti viari e danni all’agricoltura locale. Le strade di vari comuni etnei sono state coperte di sabbia vulcanica, costringendo i cittadini a pulire balconi e spazi esterni. Nelle recenti eruzioni non si sono registrati danni a persone e cose nonostante l’intensità dei parossismi.

                ‘A Muntagna’ modella il paesaggio circostante

                L’Etna, chiamato affettuosamente “a Muntagna” dagli etnei, è visto come un simbolo della Madre Terra. La sua attività continua a modellare il paesaggio e a influenzare la vita della popolazione locale, rendendolo un elemento dinamico e significativo della Sicilia orientale.

                  Continua a leggere
                  Advertisement

                  Ultime notizie

                  Lacitymag.it - Tutti i colori della cronaca | DIEMMECOM® Società Editoriale Srl P. IVA 01737800795 R.O.C. 4049 – Reg. Trib MI n.61 del 17.04.2024 | Direttore responsabile: Luca Arnaù