Connect with us

In primo piano

La Hunziker è casta. Ma un’occhiata non guasta! (gallery)

Michelle Hunziker, dichiaratamente disinteressata a trovare un nuovo fidanzato, viene sorpresa in atteggiamenti amichevoli con un aitante vicino di ombrellone. Chiacchiere e sorrisi, poi ognuno per i fatti suoi!

Avatar photo

Pubblicato

il

    Michelle Hunziker sta trascorrendo le sue vacanze estive a Forte dei Marmi, godendosi il sole e il mare in compagnia delle sue figlie e del nipotino Cesare. Le foto pubblicate sui social mostrano una Michelle rilassata e felice, dedicata alla famiglia e alla tranquillità della vita balneare. La showgirl mostra un fisico incredibile. E sono molti i maschietti che sembrano attirati da quel corpo scultoreo.

    Il vicino di ombrellone

    Nonostante Michelle abbia dichiarato di non essere interessata a trovare un nuovo amore, l’incontro con il vicino di ombrellone ha destato qualche curiosità. I due sono stati visti chiacchierare e scambiarsi sorrisi sotto il sole, dando l’impressione di un’amicizia nascente. Il vicino di ombrellone, un aitante ragazzo dal fisico scolpito, ha subito attirato l’attenzione di Michelle che si è dilungata a lungo con lui. Tuttavia, dopo le conversazioni, ognuno è tornato al proprio ombrellone, senza ulteriori sviluppi, lasciando spazio a speculazioni e sguardi curiosi.

    Le dichiarazioni di Michelle

    In recenti interviste, Michelle ha sottolineato il suo desiderio di dedicarsi completamente alle sue figlie e al suo lavoro, escludendo per il momento l’idea di una nuova relazione sentimentale. “In questo momento della mia vita, la mia priorità sono le mie figlie e il mio lavoro. Non sto cercando un nuovo fidanzato”, ha dichiarato Michelle. Le sue vacanze sembrano confermare questa volontà, mostrandola serena e concentrata sul benessere della sua famiglia.

    La vita familiare

    Michelle è molto legata alla sua famiglia e spesso condivide momenti di intimità e gioia con le sue figlie e il nipotino Cesare. Aurora, la figlia maggiore, è sempre vicina alla madre, e insieme formano un duo affiatato che affronta la vita con un sorriso. La recente nascita di Cesare ha portato una nuova ondata di felicità nella vita di Michelle, che ama trascorrere tempo con il piccolo e aiutare Aurora nei suoi nuovi compiti di mamma.

      SEGUICI SU INSTAGRAM @INSTAGRAM.COM/LACITY_MAGAZINE

      Gossip

      Regina Letizia e Jaime del Burgo, tra Intrighi e rivelazioni

      Ancora una volta la Famiglia Reale spagnola si ritrova al centro del gossip. Protagonista questa volta non è il Re Felipe, spesso oggetto di chiacchiere per presunte relazioni extraconiugali, bensì la Regina Letizia. Già dallo scorso anno, l’ex giornalista era già stata travolta da un vortice di scandali a causa di indiscrezioni che la volevano legata all’ex cognato, l’imprenditore Jaime del Burgo. E l’opposizione della Corona chiede chiarezza.

      Avatar photo

      Pubblicato

      il

      Autore


        Come sono andati i fatti
        Le accuse, mosse da Del Burgo stesso attraverso un libro e alcuni post sui social, parlavano di una relazione extraconiugale tra i due, iniziata ben prima del matrimonio della Regina con Felipe VI e protrattasi anche durante i primi anni di matrimonio. Nonostante le clamorose accuse e le presunte prove presentate da Del Burgo, nessun riscontro ufficiale è mai arrivato dai diretti interessati e la vicenda si è conclusa con il silenzio della Casa Reale e un’azione legale intrapresa contro l’ex cognato della Regina. Ora, nuovi gossip tornano a turbare la quiete della Famiglia Reale. Secondo alcune indiscrezioni diffuse da alcuni media spagnoli, la Regina Letizia starebbe nuovamente vivendo un momento di crisi con il Re Felipe.

        Jaime Peñafiel e il suo libro “Letizia e io” con nuove rivelazioni sulla Regina di Spagna
        Jaime Peñafiel, noto giornalista 91enne spagnolo e autore di diverse biografie dedicate alla Famiglia Reale, ha recentemente pubblicato un libro dal titolo “Letizia e io. Quali segreti nasconde la Regina Letizia?”.
        Nel libro, Peñafiel riprende e amplia le scottanti rivelazioni di Jaime del Burgo, ex cognato della Regina e presunto amante. Del Burgo, già nel 2023, aveva accusato Letizia di una relazione extraconiugale, alimentando un vero e proprio scandalo mediatico.

        Qualche estratto dal libro “Letizia e io. Quali segreti nasconde la Regina Letizia?”
        «…tutto nel mondo di Letizia è andato in frantumi a causa di presunti adulteri, inganni e tradimenti». 
        «…è prepotente e manipolatrice»
        «Letizia Di Spagna è fredda e emotivamente immatura. Tutto si è rotto dopo i tradimenti»

        Due immagini intime fra Letizia con il marito, Re Felipe VI di Spagna

        Sarà tutto vero, oppure no?
        L’imprenditore e l’ex giornalista si frequentarono negli anni ’90, e la loro passione sbocciò durante un romantico viaggio a Venezia. Secondo le dichiarazioni di Jaime del Burgo, egli aveva intenzione di chiederle la mano nel 2002, con un anello già pronto in borsa. Tuttavia, proprio in quel momento, Letizia gli confessò che stava vedendo un diplomatico, che non era altri che il principe Felipe, futuro re di Spagna.
        Esistono alcune prove che supportano la relazione tra Jaime e Letizia, come messaggi e foto che i due si sarebbero scambiati. Ma queste prove non sono state verificate in modo indipendente e sono state oggetto di controversie. Alla luce di queste informazioni, è impossibile dire con certezza se Jaime e la Regina Letizia fossero fidanzati prima del suo matrimonio con Re Felipe VI. Le prove disponibili sono contraddittorie e soggette a interpretazioni diverse.

        Ma l’opposizione della Corona chiede chiarezza
        Le nuove dichiarazioni di Del Burgo, contenute nel libro di Peñafiel, sarebbero ancora più compromettenti per la Regina e avrebbero gettato nuova luce sulla sua vita privata. Nonostante la mancanza di riscontri ufficiali, il libro di Peñafiel ha avuto un grande impatto in Spagna, riaccendendo i riflettori sui presunti segreti della Regina e alimentando il gossip sulla Famiglia Reale. La vicenda ha avuto anche ripercussioni politiche, con alcuni esponenti dell’opposizione che hanno chiesto chiarezza e trasparenza alla Casa Reale.

          Continua a leggere

          Gossip

          “Barbie” Margot Robbie aspetta un bambino!

          È ufficiale! Margot Robbie e suo marito Tom Ackerley diventeranno presto genitori. La notizia, diffusa inizialmente da alcune indiscrezioni e foto scattate durante la loro vacanza sul Lago di Como, è stata confermata da diverse testate giornalistiche

          Avatar photo

          Pubblicato

          il

          Autore


            Confermato l’arrivo del primo bebè!
            L’attrice australiana, 34 anni, e il produttore inglese, 34 anni sono una coppia è molto riservata lontana dai riflettori. Ma non hanno potuto nascondere l’entusiasmo per l’arrivo del loro primo figlio. Liete novità per Margot Robbie e Tom Ackerley. La coppia, sposata dal 2016, aspetta il loro primo figlio.  Le indiscrezioni circolavano già da qualche giorno, ma ora è ufficiale: Margot Robbie è incinta!

            Ancora nessun annuncio ufficiale da parte dei diretti interessati, ma i fan sui social sono già in delirio e non vedono l’ora di celebrare questa lieta notizia con loro. Oltre al successo come attrice, Margot Robbie è anche co-fondatrice di una casa di produzione, la LuckyChap, che ha realizzato film come “I, Tonya”, “Birds of Prey e la fantasmagorica rinascita di Harley Quinn” e, ovviamente, “Barbie”, dove la Robbie è protagonista.

            Ackerley, invece, lavora come regista e produttore accanto alla moglie. In una recente intervista, ha descritto il loro rapporto come una collaborazione 24 ore su 24, 7 giorni su 7.

            Margot all’arrivo sul Lago di Como

              Continua a leggere

              In primo piano

              Ma l’Europa ha davvero bisogno di Orbán, il servo sciocco del Cremlino?

              Viktor Orbán, fondatore del gruppo di estrema destra dei “Patrioti”, si è precipitato a Mosca, unico leader occidentale ad incontrare Putin dopo l’invasione dell’Ucraina. Tra dichiarazioni sconcertanti e alleanze controverse, Orbán sembra più interessato a sabotare l’Europa che a rappresentarla.

              Avatar photo

              Pubblicato

              il

              Autore

                La domanda è inevitabile: perché l’Europa permette a un autocrate come Orbán di parlare a suo nome? E perché l’Ungheria di un leader illiberale, nazionalista e xenofobo come lui è ancora nell’Unione Europea? Ma soprattutto, quanti danni può ancora infliggere a un’Europa che non riesce a trovare l’unanimità nelle sue strategie?

                Appena fondato il gruppo di estrema destra dei “Patrioti”, Viktor Orbán non ha perso tempo e si è fiondato a Mosca, l’unico leader occidentale abbastanza disperato da cercare la benedizione di Vladimir Putin dopo l’invasione dell’Ucraina nel 2022. Da Mosca a Kiev, fino a Pechino: una tournée degna di un globetrotter della diplomazia fallimentare – l’unico che riesce a stargli dietro è Antony Blinken con i suoi tentativi inutili di far dialogare Netanyahu e Hamas. In teoria, la missione potrebbe sembrare lodevole, chi non vorrebbe negoziare una tregua? Anche Erdogan ci prova ogni tanto, e il Vaticano fa i suoi silenziosi sforzi. Ma Orbán? A che titolo parla? Come capo dei “Patrioti”? Come presidente di turno del Consiglio Europeo? O solo come premier dell’Ungheria, amico della Russia, nemico delle sanzioni, contrario all’invio di armi e alla NATO, di cui, ironicamente, fa parte?

                Nel suo post su “X” (ex Twitter), Orbán parla di “Peace Mission 3.0” con l’hashtag HU24EU, ovvero Ungheria 2024-Unione Europea. Quindi, si arroga il diritto di rappresentare l’Europa. Ma cosa poteva proporre a Putin? Qualcosa che non si erano già detti due settimane prima ad Astana in Kazakistan? Orbán ha reso pubblica una nuova perla: la convinzione che «i russi non perderanno mai la guerra in Ucraina, soprattutto perché Vladimir Putin sa come vincerla». Parole che suonano meglio di quelle dei portavoce di Putin come Peskov o Lavrov. Xi Jinping ha elogiato «l’indipendenza dell’Ungheria dalle pressioni occidentali».

                Ecco il punto: secondo Orbán, l’Ungheria non appartiene all’Europa, ma solo a sé stessa. Un’enclave linguistica e geografica che nulla ha a che fare con l’Occidente liberale e le democrazie parlamentari. Non tutti a Budapest la pensano così, ma la politica di Orbán parla chiaro. Mentre Putin bombarda l’ospedale pediatrico di Kiev, Orbán firma accordi commerciali con la Cina. E promuove il semestre di presidenza europea con uno slogan che fa rabbrividire: “Make Europe Great Again”. Ha creato un’alleanza di estrema destra con 84 parlamentari, strappando i Vox spagnoli ai conservatori e ammiccando a Trump, «un uomo di pace in cui ho fiducia», sperando nel suo ritorno.

                Come giudicarlo? Orbán si è distinto per la confusione e il caos che ha creato, operando come leader di un singolo Paese e come presunto rappresentante dell’UE senza alcun mandato. Scommettiamo che i 27 Stati membri lo richiameranno alla moderazione. Lui fingerà di capire e continuerà a fare di testa sua. Viktor Orbán, l’uomo dei veti, è tutto qui: abile, spregiudicato e eternamente diffidente verso l’Europa, che guarda con lo stesso disprezzo di Putin, attratto dalla sua ricchezza ma disgustato dalla «debolezza strutturale delle democrazie».

                  Continua a leggere
                  Advertisement

                  Ultime notizie

                  Lacitymag.it - Tutti i colori della cronaca | DIEMMECOM® Società Editoriale Srl P. IVA 01737800795 R.O.C. 4049 – Reg. Trib MI n.61 del 17.04.2024 | Direttore responsabile: Luca Arnaù