Connect with us

Cucina

Dritto al cuore dei golosi: le ciambelle fritte!

Continuano a conquistare tutti, da semplici anelli di pasta fritti a opere d’arte culinarie, le ciambelle fritte hanno attraversato epoche e culture, diventando un’icona della pasticceria tradizionale.

Avatar photo

Pubblicato

il

    La magia delle ciambelle è la frittura in olio caldo
    Un classico della pasticceria adatto da colazione a cena. Sebbene la ricetta originale varia leggermente da regione a regione, la preparazione è sorprendentemente semplice e richiede solo un pizzico d manualità e pochi ingredienti di base.
    La generosa glassatura finale, poi, le rende irresistibilmente deliziose. Dopo la cottura, le ciambelle vengono immerse in uno sciroppo caldo a base di zucchero e acqua, che crea una delicata crosta dolce e lucida intorno alla loro superficie. Questa glassatura non solo aggiunge dolcezza, ma conferisce anche una lucentezza invitante che invoglia a dare un morso.

    Ciambelle fritte glassate
    Ingredienti
    500 g di patate
    500 g di farina 00
    100 g di zucchero semolato
    25 g di lievito di birra fresco
    Un generoso pizzico di sale
    La scorza grattugiata di 1 arancia
    Olio di semi di arachidi per friggere q.b.
    Per la glassa lucida
    200 g di zucchero semolato
    100 ml di acqua

    Procedimento
    Lessa le patate in acqua salata fino a quando sono ben cotte. Scolale e schiacciale con uno schiacciapatate per ottenere un purè. In una ciotola grande, mescola il purè di patate con la farina, lo zucchero e il lievito di birra fresco sciolto in un po’ d’acqua tiepida e il sale.

    Lavora bene l’impasto finché diventa omogeneo. Copri l’impasto e lascialo lievitare in un luogo caldo per circa 2 ore, o fino a quando raddoppia di volume.

    Dopo la lievitazione, preleva le porzioni di impasto e forma palline da 60 grammi.  Schiaccia leggermente ogni pallina per ottenere una forma piatta, poi con un pizzico di abilità fai un buco al centro, aiutandoti con le dita.

    Scalda abbondante olio di semi in una casseruola. Quando l’olio è caldo, ma non troppo, circa 170 C, friggi le graffe fino a quando sono dorate su entrambi i lati. Assicurati sempre che l’olio non sia troppo caldo, altrimenti le graffe potrebbero cuocere troppo esternamente e rimanere crude all’interno.

    Scola le graffe su carta assorbente per eliminare l’olio in eccesso.  Nel frattempo, metti in un pentolino antiaderente lo zucchero e l’acqua, porta il composto a ebollizione, poi riduci il fuoco e lascia cuocere a fuoco basso per 5-7 minuti, affinché lo zucchero sia sciolto e lo sciroppo abbia raggiunto una consistenza quasi densa.

    Immergi ciascuna ciambella nello sciroppo caldo, alza la ciambella e lascia che l’eccesso goccioli via. Posiziona le ciambelle su una griglia ad asciugare e formare uno strato lucido sulla loro superficie. Una volta che lo sciroppo si è asciugato leggermente, le ciambelle sono pronte.

      Cucina

      Infinito Mediterraneo: pappardelle ai due pomodori

      Con la combinazione di pomodorini secchi e freschi viene fuori un delizioso sugo, un omaggio alla ricchezza dei sapori che offre anche un’esperienza gustativa unica. Utilizza la salsa anche come base per una pizza gourmet, aggiungendo mozzarella e basilico freschi.

      Avatar photo

      Pubblicato

      il

      Autore

        Il sugo con pomodorini secchi e freschi trae ispirazione dalle tradizioni culinarie delle nostre regioni centro-sud dove i pomodori sono un elemento fondamentale della cucina locale. L’utilizzo dei pomodorini secchi, dal sapore dolce e intenso, si sposa armoniosamente con la freschezza e la vivacità dei pomodorini freschi, creando un equilibrio perfetto con la combinazione di acidità e freschezza, per volare direttamente sulle coste soleggiate del sud Italia, dove la cucina è una celebrazione del buon vivere.

        Pomodorini datterino e pomodorini secchi sott’olio

        Pappardelle ai due pomodori
        240 g di pappardelle secche bianche
        30 pomodorini qualità datterino
        6 pomodorini secchi sott’olio
        1 spicchio di aglio in camicia
        Basilico fresco q.b.
        Olio extravergine d’oliva q.b.
        Sale e pepe q.b

        In una padella fonda metti l’olio con l’aglio in camicia e i pomodorini secchi tritati. A fiamma bassa lascia insaporire per 4 minuti, poi aggiungi i datterino tagliuzzati e il basilico.

        Regola di sale, pepe e lascia sul fuoco circa 10 minuti, aggiungendo man mano un pochino di acqua all’occorrenza, per aiutare a restringere il sughetto. Elimina l’aglio.

        Nel frattempo, porta a ebollizione una pentola con dell’acqua salata, lessa le pappardelle e scolale piuttosto al dente, poi trasferiscile in padella, mescola a fuoco spento, infine lascia riposare 2 minuti, poi servi caldo con foglie di basilico fresco.

          Continua a leggere

          Cucina

          Immagini di una tavola estiva: teglia di verdure filanti!

          Le verdure con formaggio possono essere gustate calde con del pane croccante o fredde per farcire focaccine bianche. Ed ecco servita l’importanza della cucina comfort e del cibo buono della cultura italiana.

          Avatar photo

          Pubblicato

          il

          Autore

            Le verdure con formaggio filante è un piatto combinato perfetta tra la freschezza delle verdure e il sapore irresistibile del formaggio fuso. Anche se non c’è storia specifica della preparazione, possiamo dire che si ispira alla tradizione culinaria di numerose culture in tutto il mondo e che hanno da sempre apprezzato l’abbinamento tra verdure e formaggio.
            Sia che vengano preparate come contorno leggero sia come piatto principale sostanzioso, le verdure con uno strato di formaggio filante sono una festa che continua a deliziare e soddisfare le tavole di tutto il mondo.

            Teglia filante di pomodori e zucchine

            Ingredienti per 4 porzioni
            4 zucchine medie
            20 pomodorini gialli e rossi
            200 g di fontina
            Olio extravergine di olive q.b.
            1 spicchio di aglio in camicia
            Sale e pepe q.b.
            Prezzemolo q.b.

            Procedimento
            Taglia le zucchine a fette sottili e dividi di pomodorini a metà, metti tutto in una padella e lascia appassire per 10 minuti con olio, prezzemolo, sale, pepe e l’aglio.

            Togli dal fuoco e trasferisci le verdure in una teglia, disponi sopra il formaggio fontina e inforna a 170 gradi per 20 minuti, o fino a quando il formaggio è completamente fuso e dorato in superficie.

            Una volta cotta, togli la teglia dal forno e lasciala raffreddare leggermente per alcuni minuti. Prima di servire, guarnisci la teglia filante di pomodori e zucchine con prezzemolo fresco o altre erbe aromatiche a piacere.

              Continua a leggere

              Cucina

              Zucchine ripiene: L’ortaggio che si traveste da barchetta!

              L’arte di farcire le verdure era già diffusa tra gli antichi Romani e Greci. Ma è nell’Italia meridionale che le zucchine ripiene hanno trovato terreno fertile per svilupparsi e diventare un piatto distintivo.

              Avatar photo

              Pubblicato

              il

              Autore

                La preparazione delle zucchine richiede un po’ di pazienza e cura, ma il risultato finale ne vale sicuramente la pena. Le zucchine vengono svuotate delicatamente e poi riempite con un ripieno gustoso, che può includere una varietà di ingredienti come carne macinata, riso, formaggio, erbe aromatiche e spezie. Una volta farcite, le zucchine vengono cotte al forno o stufate in un sugo ricco di pomodoro, creando un piatto che sprigiona profumi irresistibili e sapori accattivanti. Insomma, sbizzarriamoci con i gusti!

                Zucchine ripiene al formaggio e olive nere

                Ingredienti per 4-6 persone
                4 zucchine medie (chiare o scure)
                300 g di scamorza affumicata
                250 g di olive nere denocciolate tagliate a rondelle
                1 cipollotto bianco tritato
                Olio extravergine di oliva q.b.
                Sale e pepe q.b.
                Basilico fresco q.b.
                Grana grattugiato q.b.

                Procedimento
                Taglia le zucchine a metà nel senso della lunghezza e svuotale delicatamente, metti la polpa
                in una padella con olio e cipollotto e fai soffriggere fino a quando diventa morbida e dorata.

                Aggiungi le olive nere, la scamorza tagliuzzata, il basilico e mescola bene. Continua a cuocere per altri 2-3 minuti, fino a quando il formaggio inizia a sciogliersi. Poi, togli dal fuoco.

                Regola di sale e pepe le barchette di zucchine, riempile con il composto, posizionale in una teglia foderata con carta forno, spargi grana grattugiato, condisci con un filo di olio e inforna per circa 25-30 minuti a 170 gradi ventilato, o fino a quando le zucchine diventeranno leggermente croccanti in superficie. Servi le zucchine calde o fredde.

                  Continua a leggere
                  Advertisement

                  Ultime notizie

                  Lacitymag.it - Tutti i colori della cronaca | DIEMMECOM® Società Editoriale Srl P. IVA 01737800795 R.O.C. 4049 – Reg. Trib MI n.61 del 17.04.2024 | Direttore responsabile: Luca Arnaù