Connect with us

Televisione

Cairo presenta i palinsesti La7: arriva Insinna!

Avatar photo

Pubblicato

il

    Ieri mattina a Milano presso il Principe di Savoia sono stati presentati i nuovi palinsesti di La7 per la stagione 2024/2025 – che parte il prossimo 9 settembre – dal presidente Urbano Cairo in persona. Che ha annunciato alla stampa tutte le novità della stagione. Due le notizie più importanti: la conferma di Enrico Mentana alla direzione del tg per altri due anni e l’arrivo di Flavio Insinna.

    L’informazione quotidiana del TgLa7 sarà ancora a cura di Enrico Mentana, confermato al timone del Tg fino a tutto il 2026. Oltre alla conduzione dell’edizione delle 20.00 proporrà anche Speciali e le sue ormai celebri #maratonementana, in grado di proporre un genere apprezzatissimo, anche in occasione delle elezioni europee con risultati notevolissimi.

    Il canale, secondo la valutazione di cairo, gode di ottima salute, reduce dalla stagione migliore di sempre e con il raggiungimento nel 2023 di un – piccolissimo ma significativo – utile di 100mila euro. «La7 di oggi è anche la migliore di sempre per conduttori, qualità di programmi e palinsesto – ha sottolineato Cairo – e il pubblico sta molto apprezzando».

    L’arrivo di Insinna

    Flavio Insinna arriva a La7 con Family Feud, gameshow come traino al tg di Mentana, che andrà in onda dal 7 ottobre:«È una novità assoluta, un progetto sul quale abbiamo ragionato per anni – ha spiegato l’editore -. Abbiamo ottenuto un accordo con questo personaggio straordinario della tv italiana per fare un game show prima del tg. Flavio Insinna sarà su La7 tutti i giorni dal lunedì al sabato per un game show dalle 18.35 alle 19.55. Per noi è un acquisto importantissimo sul quale puntiamo molto».

    L’addio di Giletti

    «Mi fa piacere per Giletti e la sua opportunità in Rai». Quello che è successo in passato, «è superato, passerei altro e mi occuperei di altre cose». Sono le esatte parole di Cairo che non hanno bisogno di ulteriore commento.

    Una squadra di grandi elementi

    Dopo aver concluso la migliore stagione di sempre lunedì 9 settembre torna Lilli Gruber con Otto e Mezzo Dal 16 settembre, di lunedì torna pure La Torre di Babele di Corrado Augias. Martedì (dal 17 settembre) DiMartedì di Giovanni Floris. Mercoledì (dal 9 ottobre) Una Giornata Particolare di Aldo Cazzullo. Giovedì (dal 12 settembre) Piazzapulita di Corrado Formigli. Venerdì (dal 13 settembre) Propaganda Live di Diego Bianchi (in arte Zoro). Sabato e domenica (dal 14 settembre) In Altre Parole di Massimo Gramellini con Roberto Vecchioni. Riconfermati David Parenzo alla guida de L’Aria che tira e Tiziana Panella a Tagadà, che hanno firmato una stagione di grande successo e in grande crescita di ascolti.

    L’appuntamento estivo col Palio di Siena

    Tra gli eventi dell’estate confermato anche il Palio di Siena (prossima corsa il 16 agosto) commentato da Pierluigi Pardo e Giovanni Mazzini, che tornerà anche nella prossima stagione con i due appuntamenti estivi.

    Lo sport non rappresenta un asset primario per La7

    Per il calcio, spiega sempre Cairo «abbiamo appena fatto un accordo con Dazn e Sky che è un accordo quinquennale, che parte praticamente adesso. Cinque anni sono un periodo lungo per intervenire e apportare miglioramenti», per esempio per quanto riguarda «gli stadi». La7 «non è interessata a scendere in campo sullo sport, anche se mi piacerebbe molto. Credo molto che lo sport sia un elemento di attrazione, ma lo sport è limitato moltissimo e tutto va sulle piattaforme. Non credo che noi potremo avere la forza di sopportare l’investimento sullo sport».

    Tirando le somme

    «Siamo reduci dalla stagione migliore di sempre – ha proseguito – Undici anni sono passati dopo la prima conferenza del 2013 seguente all’acquisto di La7 ed è una rete molto in salute. Siamo molto, molto contenti per una stagione molto speciale, per noi la migliore di sempre, è un momento molto bello per noi – ha concluso -. È la La7 migliore di sempre, con una ricchezza di palinsesto e conduttori, che il pubblico sta apprezzando». Buona visione a tutti.

      Televisione

      Temptation Island chiude in anticipo: scene censurate e fidanzati fregati

      Nonostante la chiusura anticipata, Temptation Island resta uno dei programmi estivi più seguiti e discussi, confermando il suo status di fenomeno televisivo capace di catturare l’attenzione del pubblico con ogni nuova stagione.

      Avatar photo

      Pubblicato

      il

      Autore

        Quest’anno, il reality show estivo Temptation Island ha sorpreso i telespettatori anticipando la sua chiusura. Condotta da Filippo Bisciglia su Canale 5, la stagione non arriverà al 1 agosto come previsto, ma concluderà il 25 luglio con una doppia puntata. Questo cambiamento repentino sembra essere stato motivato dalla necessità di dare respiro al format e preparare il terreno per una nuova edizione in onda a settembre.

        La decisione di concludere in anticipo è stata presa dopo alcuni problemi durante le registrazioni, principalmente legati al numero elevato di falò di confronto anticipati. A differenza delle stagioni precedenti che duravano circa tre settimane, le riprese di quest’anno sono state ridotte a soli dieci giorni, segnando un cambiamento significativo nella produzione del programma.

        Una delle caratteristiche distintive di questa edizione è stata l’alta frequenza dei confronti anticipati tra le coppie, moderati da Bisciglia. Questi confronti hanno spesso portato a momenti di tensione e drammatici addii, come evidenziato nell’episodio del 18 luglio, dove è atteso un altro confronto incandescente tra Raul e Martina, due dei protagonisti di quest’anno.

        Con l’annuncio di una nuova edizione programmata per settembre, i fan di Temptation Island possono già prepararsi per un’altra stagione di emozioni forti, colpi di scena e relazioni in bilico. Il reality continua a tenere incollati gli spettatori con le sue storie di amore, tradimento e il fascino irresistibile del proibito.

          Continua a leggere

          Televisione

          L’assurdo reality giapponese: un uomo nudo chiuso in una stanza per mesi

          Diventa un filmi l’incredibile storia di Tomoaki Hamatsu, alias Nasubi, protagonista di uno dei reality show più assurdi e controversi della televisione giapponese degli anni ’90. Chiuso in una stanza per oltre un anno, ignaro del pubblico che lo osservava, Hamatsu dovette lottare per la sopravvivenza e la dignità, affrontando prove estreme e umilianti, il tutto per la gioia di milioni di spettatori. Una narrazione mozzafiato che mette in luce l’assurdità dei confini tra intrattenimento e crudeltà sociale.

          Avatar photo

          Pubblicato

          il

          Autore

            Un documentario recente ha portato alla luce la storia incredibile di Tomoaki Hamatsu, meglio conosciuto come Nasubi, protagonista di uno dei primi reality show giapponesi, Susunu! Denpa Shonen, nel 1998. Il giovane comico, ignaro del fatto che milioni di spettatori lo stessero guardando, si ritrovò chiuso da solo in una stanza per oltre un anno, senza alcuna conoscenza del fatto che le sue azioni fossero trasmesse in diretta.

            Una situazione bizzarra

            Questa bizzarra situazione, resa ancor più straordinaria dal fatto che Hamatsu non era consapevole del pubblico che lo osservava, è stata oggetto di riflessioni e dibattiti dopo la presentazione del documentario “The Contestant” al Toronto International Film Festival nel 2023.

            Concorsi a premi

            Il reality show, ideato da Toshio Tsuchiya, sfidava Hamatsu a procurarsi cibo, vestiti e altre necessità essenziali esclusivamente attraverso concorsi a premi postali, con prove estreme e umilianti. Il tutto veniva registrato da telecamere che lo riprendevano 24 ore su 24, senza il suo consenso, e trasmesso in brevi segmenti settimanali senza che lui ne fosse al corrente.

            Situazioni estreme

            La sua esperienza nella stanza, caratterizzata da situazioni estreme e momenti di solitudine devastante, è stata descritta come una sottile linea tra la produzione di un reality show e un crudele esperimento sociale. Hamatsu, vincitore di premi come riso e spaghetti senza gli strumenti per cucinarli, finì per mangiare persino cibo per cani e intrattenere conversazioni con un pupazzo per combattere la solitudine.

            Truman Show

            Questa storia, che ha ricordato il film “Truman Show” e “Oldboy” per molti, ha portato Hamatsu a vivere esperienze difficili e a soffrire di pensieri suicidi. Oggi, grazie al documentario “The Contestant”, la storia di Hamatsu è di nuovo al centro dell’attenzione, evidenziando l’assurdità di un programma che ha messo alla prova i limiti umani e ha sollevato importanti questioni etiche sulla produzione di contenuti televisivi.

            Nudo e solo

            Un elemento peculiare di questa storia è la nudità di Hamatsu durante la sua permanenza nella stanza, dovuta alla mancanza di abiti vinti nei concorsi a premi. La sua nudità, accentuata dall’uso di un’animazione a forma di melanzana per coprire le parti intime, ha aggiunto un ulteriore elemento di umiliazione e vulnerabilità a questa esperienza già straordinaria.

              Continua a leggere

              Televisione

              Morta Shannen Doherty la star di ‘Beverly Hills 90210’

              Shannen Doherty, famosa per i suoi ruoli in “Beverly Hills 90210” e “Streghe”, è deceduta a 53 anni dopo una lunga battaglia contro il cancro al seno. La notizia è stata confermata dalla sua addetta stampa, Leslie Sloane. Doherty ha raggiunto la fama interpretando Brenda Walsh in “Beverly Hills 90210”, una serie che ha affrontato temi come l’abuso di droghe e il razzismo. La sua carriera è iniziata da bambina con ruoli in “Father Murphy” e “La casa nella prateria”. È apparsa anche in film come “Heathers” e nei lavori di Kevin Smith. Era stata sposata tre volte, l’ultima con il fotografo Kurt Iswarienko.

              Avatar photo

              Pubblicato

              il

              Autore

                Shannen Doherty, celebre attrice di “Beverly Hills 90210” e “Streghe”, è morta a 53 anni dopo una lunga lotta contro il cancro al seno. La notizia è stata confermata dal magazine People attraverso una dichiarazione della sua addetta stampa, Leslie Sloane: “Con il cuore afflitto confermo la scomparsa dell’attrice Shannen Doherty. Sabato 13 luglio, dopo anni di lotta contro il cancro, ha perso la sua battaglia”.

                Brenda per tutti

                Doherty è diventata famosa nel 1990 interpretando Brenda Walsh nella serie “Beverly Hills 90210” della Fox. Brenda e il suo fratello gemello Brandon, interpretato da Jason Priestley, rappresentavano una famiglia del Minnesota trasferitasi a Beverly Hills, affrontando le eccentricità dei ricchi adolescenti di Los Angeles.

                Con Luke Perry

                La storia d’amore tra Brenda e Dylan, interpretato da Luke Perry, ha suscitato polemiche fin dalla prima stagione, soprattutto quando Brenda valutava la possibilità di perdere la verginità. La successiva rottura tra Brenda e Dylan, a causa della relazione di quest’ultimo con Kelly (Jennie Garth), ha generato ulteriore scalpore. La serie è stata pionieristica nell’affrontare temi come l’abuso di droghe e il razzismo, ottenendo un enorme successo mediatico.

                Una vera diva

                Shannen Doherty è stata spesso al centro dei pettegolezzi sul set, e la stampa l’ha etichettata come una “diva”. È diventata il membro del cast meno amato, in contrasto con Kelly di Garth. Doherty ha partecipato a 111 episodi della serie prima di lasciarla alla fine della quarta stagione, tra segnalazioni di attriti con i colleghi, in particolare con Garth.

                Nata a Memphis, Tennessee, Doherty si è trasferita a Los Angeles da bambina, iniziando la sua carriera a 10 anni nella serie “Father Murphy”. Michael Landon la notò e la scelse per il ruolo di Jenny Wilder in “La casa nella prateria” quando aveva 11 anni. Successivamente, ha avuto un ruolo ricorrente nella serie per famiglie “Our House” con Wilfred Brimley.

                Nel cinema, è apparsa in film cult per adolescenti come “Heathers”, “Girls Just Want to Have Fun” e nei film di Kevin Smith “Mallrats” e “Jay and Silent Bob Strike Back”. È stata sposata brevemente con Ashley Hamilton e con il giocatore di poker Rick Salomon. Nel 2011, ha sposato il fotografo Kurt Iswarienko, da cui ha chiesto il divorzio nel 2023.

                  Continua a leggere
                  Advertisement

                  Ultime notizie

                  Lacitymag.it - Tutti i colori della cronaca | DIEMMECOM® Società Editoriale Srl P. IVA 01737800795 R.O.C. 4049 – Reg. Trib MI n.61 del 17.04.2024 | Direttore responsabile: Luca Arnaù