Connect with us

Personaggi

The Kolors si confessano a LaCityMag

Con il loro nuovo singolo Karma e il tour europeo imminente, i The Kolors sono pronti a conquistare il pubblico internazionale, mantenendo sempre viva la loro passione per la musica e l’originalità.

Avatar photo

Pubblicato

il

    I The Kolors sono tornati con un nuovo singolo, “Karma”, che è già balzato in cima alle classifiche radiofoniche. Con entusiasmo, annunciano il loro primo tour europeo e dichiarano trionfalmente: “Il Festival? Lo abbiamo vinto noi”.

    Il Festival? Lo abbiamo vinto noi. Cosa intendete con questa affermazione?

    Eravamo già stati al festival nel 2018 con Frida (mai, mai, mai) e quest’anno abbiamo portato Un ragazzo, una ragazza. Il nostro sogno era andare a Sanremo per consolidare il nostro nuovo suono ripartito da Italodisco. E anche se non abbiamo vinto ufficialmente, un mese dopo Sanremo eravamo primi in radio. Quindi, a modo nostro, abbiamo vinto Sanremo. Per me anche Rose Villain e Mahmood hanno trionfato al Festival anche se non sono tra i nomi che stavano nelle prime cinque posizioni.”

    Il vostro nuovo singolo “Karma” è già ai vertici delle classifiche. Come è nata l’ispirazione per questo brano?

    La canzone è nata la notte dopo il nostro primo concerto al Forum di Assago. Carichi di adrenalina, avevamo ancora voglia di suonare e siamo scesi nello studio sotto casa. Volevamo un brano più veloce degli altri, ispirato agli anni ’80, e abbiamo subito pensato a “Enola Gay” e “Take on Me”. Così, è nata “Karma”.

    Cosa vi lega alle sonorità degli anni ’80?

    Siamo cresciuti circondati da strumenti musicali. I nostri genitori suonavano in una band negli anni ’70 e ’80, e questo ci ha permesso di familiarizzare con la musica fin da piccoli. Abbiamo sempre amato il concetto di essere diversi, che è alla base dell’approccio artistico degli anni ’80. Volevamo creare qualcosa di unico, non imitare gli altri.

    Pensate che oggi la musica sia troppo omologata?

    Le sonorità di oggi tendono a essere molto simili. Non critichiamo questo approccio, ma abbiamo scelto una direzione diversa. Siamo affascinati dall’idea di creare qualcosa che non esiste. La nostra “Italodisco” cita il genere omonimo, ma lo reinterpreta in chiave moderna. Anche mixando elementi diversi si può trovare qualcosa di originale.

    Siete pronti per il vostro primo tour europeo. Cosa vi aspettate da questa esperienza?

    Il nostro obiettivo è che il tour europeo sia produttivo e costruttivo. Vogliamo coltivare bene il progetto The Kolors nei Paesi dove “Italodisco” ha avuto successo. È un traguardo gigantesco per noi. Sin da ragazzini sognavamo di fare un tour fuori dall’Italia, ma siamo consapevoli di avere ancora molto da fare.

    Come vedete i The Kolors tra dieci anni?

    Immaginiamo qualcosa di solido, cresciuto gradualmente nel tempo. Non vogliamo un’esplosione e basta, ma una crescita costante.

      SEGUICI SU INSTAGRAM @INSTAGRAM.COM/LACITY_MAGAZINE

      Personaggi

      Cristiano Malgioglio si ritira. Ma sarà vero?

      Cristiano Malgioglio ha annunciato il suo ritiro dal mondo dello spettacolo tra due anni, spiegando che la decisione non è dovuta alla stanchezza ma alla volontà di dedicare più tempo alla sua vita personale. Ha rivelato il segreto del suo successo, sottolineando di essere sempre rimasto fedele a se stesso.

      Avatar photo

      Pubblicato

      il

      Autore

        Cristiano Malgioglio ha deciso di ritirarsi dal mondo dello spettacolo: “Tra due anni io lascerò questo lavoro. È la prima volta che lo dico pubblicamente, ma è così”, ha affermato. “Ho bisogno di pensare alla mia vita perché ho dedicato tanto alla musica e sono molto contento per tutto l’affetto che il pubblico mi ha sempre dato”. Malgioglio ha precisato che la sua decisione non è dovuta alla stanchezza, ma a una scelta consapevole: “Vi assicuro che potrei sostenere tre concerti ogni sera”, ha continuato, rispondendo a chi lo incoraggia a non ritirarsi. “Tutto questo affetto è molto importante ogni sera quando esco per cantare. Nessuno della mia generazione può vantare il successo che ho io con i giovani e le mamme. Grazie a Carlo Conti e a ‘Tale e Quale Show’, le famiglie si divertono e mi seguono”.

        Il segreto della carriera di Malgioglio: tra passato e presente

        Cristiano Malgioglio ha rivelato il segreto del suo successo in un’intervista esclusiva al tg di Radio Roma: “Io non sono mai cambiato, sono sempre stato così. Ieri mi amavano le ragazzine, i ragazzini e le mamme, e oggi piaccio ancora alle nuove generazioni e alle mamme”, ha spiegato. “Sono sempre stato un paroliere di rottura; se pensiamo alle canzoni che ho scritto per Mina, ho usato un linguaggio completamente diverso dagli altri autori. Oggi potrei scrivere per chiunque, ma non ho più voglia”, ha aggiunto.

        Gli ultimi desideri di Malgioglio

        Parlando dei suoi ultimi desideri professionali, Malgioglio ha detto: “Vorrei realizzare un progetto con Carla Bruni e scrivere per Martina Giovannini, che mi piace moltissimo. L’ho conosciuta durante l’ultima edizione di ‘Amici’ di Maria De Filippi e vorrei proporla a Carlo Conti per Sanremo; ha una voce spettacolare e un volto bellissimo”, ha concluso, menzionando anche il Festival di Sanremo 2025.

          Continua a leggere

          Personaggi

          Sonia Bruganelli si confessa: “Ho fatto pace col mio corpo”

          Nel podcast “Focaccia e Cappuccino”, Sonia Bruganelli si racconta: “Mi prendo cura di me, ma a 50 anni il grosso è fatto. Le donne che dicono di essere magre pur mangiando tanto mentono”.

          Avatar photo

          Pubblicato

          il

          Autore

            L’opinionista Sonia Bruganelli, conosciuta anche come ex moglie di Paolo Bonolis, ha rivelato nel podcast “Focaccia e Cappuccino” che, nonostante i suoi sforzi per mantenersi in forma, a 50 anni ha deciso di prendersela con più calma. Non è più disposta a seguire diete restrittive o allenamenti estenuanti. “Se riesco a mangiare meglio e fare sport, bene. Altrimenti, mi godo la vita con aperitivi e amici”, ha dichiarato.

            Bruganelli ha sempre usato la chirurgia estetica per qualche ritocco, come la rimozione di un neo dal viso e un’operazione alle palpebre. Ammette che lavorare in TV può essere spietato: “Andando in video noti delle imperfezioni, perché il video è terribile anche con le belle luci. Ti regala cinque chili e si nota davvero tutto”.

            Sonia ha anche lanciato una frecciata alle donne dello spettacolo che affermano di essere magre pur mangiando tanto: “Sfatiamo questa cosa perché non è vero”, ha detto, sottolineando che non rinuncerebbe mai a un aperitivo. Riguardo alla rimozione del suo vistoso neo, ha spiegato che non è stata un’esperienza traumatica: “Quando sono andata dal dermatologo mi ha detto che potevamo rimuovere anche un puntino marrone che era rimasto, ma ho deciso di tenerlo perché mi piace”.

              Continua a leggere

              Gossip

              Acquisto record a Malibu per la coppia Beyoncé e Jay-Z

              Un record per Beyoncé e Jay-Z che hanno acquistato una straordinaria villa con vista sull’oceano, ma anche segnato un’importante tappa nella storia del mercato immobiliare americano.

              Avatar photo

              Pubblicato

              il

                La coppia di cantanti Beyoncé e Jay-Z entrano nella storia del mercato immobiliare di tutti i tempi dopo l’acquisto record effettuato a Malibu sulla costa Californiana. La coppia ha acquisto una villa da 200 milioni di dollari, un affare che ha segnato un nuovo record come la compra vendita immobiliare più costosa nella storia della California. Ma non solo. E’ stato il secondo più costoso acquisto nella storia americana, secondo quanto riportato da TMZ. Il primato nazionale è detenuto da un appartamento a New York, venduto per 238 milioni di dollari.

                Super villona di lusso a Malibu

                Situata lungo la Pacific Coast Highway, nel prestigioso quartiere Paradise Cove di Malibu, questa villa offre una vista mozzafiato sull’Oceano Pacifico. Il quartiere è conosciuto come “Billionaires’ Row” per la presenza di molte proprietà di lusso. I vicini di casa di Beyoncé e Jay-Z includono personaggi illustri come Jony Ive, designer di Apple, Larry Ellison, Ceo di Oracle, e Marc Andreessen, venture capitalist. Quest’ultimo deteneva il precedente record di acquisto immobiliare in California con una proprietà da 177 milioni di dollari.

                Prima ospitava una collezione d’arte da capogiro

                La villa acquistata dalla celebre coppia apparteneva al collezionista d’arte William Bell, figlio del creatore delle famose soap opera americane “The Young and the Restless” e “The Bold and the Beautiful“. Bell ha acquistato la proprietà vent’anni fa per 14,5 milioni di dollari e ha dedicato circa 15 anni alla sua ristrutturazione, trasformandola in uno spazio espositivo per la sua vasta collezione d’arte.

                E’ stata progettata da Tadao Ando

                Un ulteriore elemento di prestigio della villa è la sua progettazione da parte dell’architetto giapponese Tadao Ando, vincitore del premio Pritzker. Ando è celebre per l’uso dell’estetismo zen e della geometria pura, noto come effetto “haiku”. Oltre a questa villa, altre opere di Ando negli Stati Uniti includono la Pulitzer Arts Foundation nel Missouri e il Modern Art Museum di Fort Worth.

                L’affare dell’agente immobiliare

                L’acquisto è stato gestito da Kurt Rappaport della Westside Estate Agency, che ha facilitato la compravendita. Grazie al loro considerevole patrimonio, Beyoncé e Jay-Z hanno potuto aggiudicarsi questa proprietà esclusiva, consolidando ulteriormente la loro posizione nell’olimpo degli immobili di lusso.

                  Continua a leggere
                  Advertisement

                  Ultime notizie

                  Lacitymag.it - Tutti i colori della cronaca | DIEMMECOM® Società Editoriale Srl P. IVA 01737800795 R.O.C. 4049 – Reg. Trib MI n.61 del 17.04.2024 | Direttore responsabile: Luca Arnaù