Connect with us

Cucina

Un piatto di carbonara a 28 euro? Max Mariola: “Non è solo un piatto di pasta”

Il mondo gastronomico è in subbuglio: Max Mariola, celebre chef e idolo dei social, svela il suo ultimo colpo a Milano. La sua rinomata carbonara fa scalpore non solo per il suo sapore esclusivo, ma anche per il prezzo strabiliante di 28 euro a porzione! Un’esplosione di sapori e di polemiche che sta già facendo discutere appassionati e critici di tutto il mondo culinario.

Avatar photo

Pubblicato

il

    Un annuncio da far tremare le papille gustative: Max Mariola, il maestro dei fornelli e delle piattaforme social, ha svelato il suo nuovo colpo da maestro culinario nel cuore di Milano. Il protagonista? La sua rinomata carbonara, ma con un prezzo che ha fatto alzare più di un sopracciglio: una cifra vertiginosa di 28 euro a porzione! Un’esplosione di sapori e di polemiche.

    Mariola, con la sua esperienza e il suo talento, ha sempre saputo catturare l’attenzione del pubblico, ma stavolta ha superato se stesso. La sua carbonara, definita da molti un vero e proprio capolavoro gastronomico, è stata al centro di un acceso dibattito online. Ma cosa c’è di così speciale in questo piatto da giustificare un prezzo così astronomico?

    Secondo lo chef, non si tratta solo di cibo: è un’esperienza. Ogni boccone è un viaggio sensoriale unico, un mix di sapori e consistenze che ti trasporta in un altro mondo. Ma è proprio questa esperienza unica a giustificare il prezzo? C’è chi applaude alla creatività e all’audacia di Mariola, ma c’è anche chi solleva dubbi su questa cifra esorbitante.

    Il re dei fornelli, con milioni di follower sui social, ha sempre saputo come far parlare di sé. Ma stavolta, con la sua carbonara da record, ha superato ogni aspettativa. Resta da vedere se i clienti saranno disposti a sborsare una somma così alta per un piatto di pasta, per quanto sia delizioso e accompagnato da uno spettacolo culinario senza eguali. La sfida è lanciata: chi sarà il prossimo a sedersi al tavolo e assaporare questa prelibatezza gastronomica dal prezzo salatissimo?

      Cucina

      Infinito Mediterraneo: pappardelle ai due pomodori

      Con la combinazione di pomodorini secchi e freschi viene fuori un delizioso sugo, un omaggio alla ricchezza dei sapori che offre anche un’esperienza gustativa unica. Utilizza la salsa anche come base per una pizza gourmet, aggiungendo mozzarella e basilico freschi.

      Avatar photo

      Pubblicato

      il

      Autore

        Il sugo con pomodorini secchi e freschi trae ispirazione dalle tradizioni culinarie delle nostre regioni centro-sud dove i pomodori sono un elemento fondamentale della cucina locale. L’utilizzo dei pomodorini secchi, dal sapore dolce e intenso, si sposa armoniosamente con la freschezza e la vivacità dei pomodorini freschi, creando un equilibrio perfetto con la combinazione di acidità e freschezza, per volare direttamente sulle coste soleggiate del sud Italia, dove la cucina è una celebrazione del buon vivere.

        Pomodorini datterino e pomodorini secchi sott’olio

        Pappardelle ai due pomodori
        240 g di pappardelle secche bianche
        30 pomodorini qualità datterino
        6 pomodorini secchi sott’olio
        1 spicchio di aglio in camicia
        Basilico fresco q.b.
        Olio extravergine d’oliva q.b.
        Sale e pepe q.b

        In una padella fonda metti l’olio con l’aglio in camicia e i pomodorini secchi tritati. A fiamma bassa lascia insaporire per 4 minuti, poi aggiungi i datterino tagliuzzati e il basilico.

        Regola di sale, pepe e lascia sul fuoco circa 10 minuti, aggiungendo man mano un pochino di acqua all’occorrenza, per aiutare a restringere il sughetto. Elimina l’aglio.

        Nel frattempo, porta a ebollizione una pentola con dell’acqua salata, lessa le pappardelle e scolale piuttosto al dente, poi trasferiscile in padella, mescola a fuoco spento, infine lascia riposare 2 minuti, poi servi caldo con foglie di basilico fresco.

          Continua a leggere

          Cucina

          Immagini di una tavola estiva: teglia di verdure filanti!

          Le verdure con formaggio possono essere gustate calde con del pane croccante o fredde per farcire focaccine bianche. Ed ecco servita l’importanza della cucina comfort e del cibo buono della cultura italiana.

          Avatar photo

          Pubblicato

          il

          Autore

            Le verdure con formaggio filante è un piatto combinato perfetta tra la freschezza delle verdure e il sapore irresistibile del formaggio fuso. Anche se non c’è storia specifica della preparazione, possiamo dire che si ispira alla tradizione culinaria di numerose culture in tutto il mondo e che hanno da sempre apprezzato l’abbinamento tra verdure e formaggio.
            Sia che vengano preparate come contorno leggero sia come piatto principale sostanzioso, le verdure con uno strato di formaggio filante sono una festa che continua a deliziare e soddisfare le tavole di tutto il mondo.

            Teglia filante di pomodori e zucchine

            Ingredienti per 4 porzioni
            4 zucchine medie
            20 pomodorini gialli e rossi
            200 g di fontina
            Olio extravergine di olive q.b.
            1 spicchio di aglio in camicia
            Sale e pepe q.b.
            Prezzemolo q.b.

            Procedimento
            Taglia le zucchine a fette sottili e dividi di pomodorini a metà, metti tutto in una padella e lascia appassire per 10 minuti con olio, prezzemolo, sale, pepe e l’aglio.

            Togli dal fuoco e trasferisci le verdure in una teglia, disponi sopra il formaggio fontina e inforna a 170 gradi per 20 minuti, o fino a quando il formaggio è completamente fuso e dorato in superficie.

            Una volta cotta, togli la teglia dal forno e lasciala raffreddare leggermente per alcuni minuti. Prima di servire, guarnisci la teglia filante di pomodori e zucchine con prezzemolo fresco o altre erbe aromatiche a piacere.

              Continua a leggere

              Cucina

              Zucchine ripiene: L’ortaggio che si traveste da barchetta!

              L’arte di farcire le verdure era già diffusa tra gli antichi Romani e Greci. Ma è nell’Italia meridionale che le zucchine ripiene hanno trovato terreno fertile per svilupparsi e diventare un piatto distintivo.

              Avatar photo

              Pubblicato

              il

              Autore

                La preparazione delle zucchine richiede un po’ di pazienza e cura, ma il risultato finale ne vale sicuramente la pena. Le zucchine vengono svuotate delicatamente e poi riempite con un ripieno gustoso, che può includere una varietà di ingredienti come carne macinata, riso, formaggio, erbe aromatiche e spezie. Una volta farcite, le zucchine vengono cotte al forno o stufate in un sugo ricco di pomodoro, creando un piatto che sprigiona profumi irresistibili e sapori accattivanti. Insomma, sbizzarriamoci con i gusti!

                Zucchine ripiene al formaggio e olive nere

                Ingredienti per 4-6 persone
                4 zucchine medie (chiare o scure)
                300 g di scamorza affumicata
                250 g di olive nere denocciolate tagliate a rondelle
                1 cipollotto bianco tritato
                Olio extravergine di oliva q.b.
                Sale e pepe q.b.
                Basilico fresco q.b.
                Grana grattugiato q.b.

                Procedimento
                Taglia le zucchine a metà nel senso della lunghezza e svuotale delicatamente, metti la polpa
                in una padella con olio e cipollotto e fai soffriggere fino a quando diventa morbida e dorata.

                Aggiungi le olive nere, la scamorza tagliuzzata, il basilico e mescola bene. Continua a cuocere per altri 2-3 minuti, fino a quando il formaggio inizia a sciogliersi. Poi, togli dal fuoco.

                Regola di sale e pepe le barchette di zucchine, riempile con il composto, posizionale in una teglia foderata con carta forno, spargi grana grattugiato, condisci con un filo di olio e inforna per circa 25-30 minuti a 170 gradi ventilato, o fino a quando le zucchine diventeranno leggermente croccanti in superficie. Servi le zucchine calde o fredde.

                  Continua a leggere
                  Advertisement

                  Ultime notizie

                  Lacitymag.it - Tutti i colori della cronaca | DIEMMECOM® Società Editoriale Srl P. IVA 01737800795 R.O.C. 4049 – Reg. Trib MI n.61 del 17.04.2024 | Direttore responsabile: Luca Arnaù