Connect with us
Avatar photo

Pubblicato

il

    Riuscirà il bell’attore turco a riaccendere i cuori dei telespettatori italiani sul personaggio nato dalla fantasia di Emilio Salgari ed identificato, fino ad oggi almeno, con l’interpretazione di Kabir Bedi del 1976?!? Per ora godiamoci il primo trailer…

    Un evento televisivo

    Mentre le riprese della nuova versione procedono lungo la costa calabrese, arriva infatti il video della serie evento che vedrà Can Yaman cimentarsi nel ruolo della “tigre della Malesia”. Manca ancora una data di messa in onda ma quel che è certo è che per l’Italia sarà l’ammiraglia Rai 1 a trasmetterla.

    Yanez avrà il volto di Alessandro Preziosi

    Una serie attesissima quella che riporterà in vita, sullo schermo, il personaggio di Emilio Salgari, insieme ad Alessandro Preziosi (Yanez), Ed Westwick (Lord Brooke), Alanah Bloor (Marianna) e John Hannah (il sergente Murray).

      SEGUICI SU INSTAGRAM @INSTAGRAM.COM/LACITY_MAGAZINE

      In primo piano

      Milano violenta: rapinata la mamma di Emanuela Folliero

      Avatar photo

      Pubblicato

      il

      Autore

        Milano violenta, anzi… ancora di più! Emanuela Folliero, il volto televisivo de I Bellissimi su Rete 4, si sfoga via social dopo un episodio che rappresenta – purtroppo – la difficile situazione della sicurezza nella metropoli milanese. Una vittà dove la Folliero è nata 59 anni fa e in cui ha sempre abitato.

        Senza accorgersi di nulla

        “Non è possibile rubare ad una persona disabile. Non si può. Ma di cosa parliamo? Non si può andare in giro a Milano. Queste persone non hanno una coscienza”: queste alcune delle frasi che non si può non sottoscrivere. Protagoniste con lei di questo “fattaccio” la madre, una signora 96enne che si muove solo con il deambulatore e la zia di 93 anni.

        In metropolitana

        Questo il racconto di una Emanuela giustamente furibonda: “Erano circa le 13. Dovevo accompagnare mia madre e mia zia a fare una visita dall’otorino. Abbiamo preso la metropolitana rossa da Porta Venezia. Ho chiesto a mia madre di darmi la sua borsa e me la sono messa a tracolla. Che ingenua: pensavo che così sarebbe stata più al sicuro. Invece è sparita senza che me ne accorgessi”.

        Una lama per tagliare la tracolla

        Proseguendo nel racconto: “Come mi hanno suggerito le forze dell’ordine, hanno usato una lama per tagliare la tracolla. È sicuramente successo nel tragitto Porta Venezia-Loreto, ma in tutta sincerità io non ho visto chi sia stato: mi sono accorta di essere stata derubata solo quando mia madre mi ha chiesto indietro la sua borsa. Capito quanto successo in piazza Argentina, mia zia ha cominciato ad agitarsi e mia madre si è sentita male. E pensare che 5 anni prima un ladro era entrato in casa di notte e lei aveva avuto il sangue freddo di avvertire la polizia nascondendosi sotto le lenzuola. Stavolta invece è stato diverso, ha subìto il colpo”.

        Il dispiacere per i ricordi persi

        La Folliero conclude l’esposizione dei fatti: “Le ho riportate entrambe a casa e ho chiamato il dottore. Poi sono andata in metrò a “frugare“ nei cestini a meno nude e, non contenta, ho percorso tutto corso Buenos Aires. Non pensavo certo che avrei potuto ritrovare i soldi (200 euro) ma, magari, il ladro poteva essersi liberato della borsa che conteneva documenti, chiavi, occhiali da vista e soprattutto una serie di fotografie a cui mia madre è affezionatissima, perché mantenevano vivi i suoi ricordi, anche di mio padre che non c’è più”. Purtroppo nulla è stato rinvenuto. La Polizia ha garantito l’acquisizione delle telecamere per cercare di risalire al colpevole. A questo va aggiunta la spesa di 900 euro per cambiare la serratura di casa, lei cui chiavi erano contenute nella borsetta rubata.

        Una violenza che ci tocca tutti e che influenza la nostra immagine all’estero

        Ma la rabbia di Emanuela ha un elemento scatenante diverso, più intimo e comune a tante persone: “Non solo mi fa rabbia esser stata colpita nel momento in cui ero vulnerabile. Questa raffica di furti a cadenza quotidiana ci sta trasformando dentro. Con la percezione di insicurezza e il senso di impunità sono aumentate collera, diffidenza e paura. Io voglio essere libera di passeggiare nella mia città, andare in un bar senza abbracciare la borsa tenendola sulla pancia, non guardarmi sempre alle spalle. Vorrei essere serena anche quando mio figlio che ha 16 anni esce di casa: suoi amici sono stati derubati di scarpe e vestiti. Il punto è che non può essere la nostra libertà ad essere minata. Mi fa male ammetterlo, ma Milano non è più la stessa. La reputazione all’estero, con tutto questo stillicidio di notizie, è precipitata: me lo dicono le mie amiche che abitano fuori. Lo so che il problema non è solo milanese e riguarda tante altre città. Ma non è una consolazione”.

          Continua a leggere

          Musica

          La nuova casa di Geolier: 400 metri quadrati, 7 bagni, sauna e piscina con vista su Capri

          Geolier cambia vita: da Secondigliano a una lussuosa villa ai Campi Flegrei! Il rapper, secondo a Sanremo, ha acquistato una splendida residenza a Pozzuoli con vista mozzafiato su Capri e Nisida. La villa, con 4 camere, 7 bagni, palestra e piscina a sfioro, rappresenta un nuovo inizio per l’artista rivelazione dell’anno. Scopri tutti i dettagli del suo nuovo rifugio di lusso!

          Avatar photo

          Pubblicato

          il

          Autore

            Geolier, l’artista rivelazione dell’anno e secondo classificato a Sanremo, resta fedele a Napoli ma cambia radicalmente stile di vita. Il rapper ha lasciato la sua casa di Secondigliano per acquistare un’enorme villa ai Campi Flegrei, riscattando così una terra nota per il bradisismo.

            Dove si trova la nuova casa

            La nuova residenza di Geolier si trova a Pozzuoli, in un parco privato su Via San Gennaro Agnano. La villa ultrapanoramica, fino a pochi giorni fa, era tra le proprietà offerte dalla Knight Immobiliare, un’agenzia specializzata in immobili di lusso, che l’aveva messa in vendita da gennaio.

            Caratteristiche della villa: lusso e comfort

            La villa di Geolier è distribuita su tre livelli collegati da eleganti scale a chiocciola, coprendo una superficie totale di circa 400 mq. Gli interni sono arredati in stile minimalista con pareti total white, creando un’atmosfera moderna e luminosa. Tra le principali caratteristiche:

            • Salone con cucina living: Enormi vetrate panoramiche che inondano di luce naturale l’ampio spazio aperto.
            • Camere da letto e bagni: La villa dispone di 4 camere da letto e ben 7 bagni, offrendo comfort e spazio per ogni esigenza.
            • Palestra e zona relax: Una palestra completamente attrezzata e una zona relax con idromassaggio e sauna in stile finlandese.
            • Spazio esterno: Il vero punto forte della proprietà sono i 1500 mq di giardini e terrazze attrezzate. Tra queste spicca una piscina a sfioro con una vista mozzafiato su Capri e Nisida.

            Un angolo di paradiso

            Geolier non ha ancora condiviso foto della sua nuova villa sui suoi profili social, ma il video pubblicato dall’agenzia immobiliare mostra tutta la bellezza della proprietà, permettendo ai fan di immaginare il nuovo lussuoso rifugio del rapper.

            Un nuovo inizio per Geolier

            Con questo cambiamento, Geolier dimostra ancora una volta il suo legame con Napoli, scegliendo di investire in una zona ricca di storia e di fascino naturale. La sua nuova casa ai Campi Flegrei rappresenta non solo un upgrade significativo in termini di stile di vita, ma anche un omaggio alle sue radici napoletane.

              Continua a leggere

              Video

              Can Yaman con Occhiuto sul set di “Sandokan”: «Grazie alla Calabria per l’ospitalità»

              Il bellissimo attore turco è impegnato in Calabria nelle vesti di Sandokan. Eccolo con il presidente della Regione Roberto Occhiuto

              Avatar photo

              Pubblicato

              il

              Autore

                Un incontro “al vertice” fra il mondo delle istituzioni calabresi e quello dello spettacolo. Nel breve video il presidente di Regione Calabria Roberto Occhiuto introduce l’attore turco Can Yaman, impegnato sul set di Sandokan. Sono le prime parole da “pirata della Calabria” del bellissimo per eccellenza della tv di mezzo mondo. Ora non resta che attendere la messa in onda del prodotto, a ottobre su Rai1.

                Can Yaman ha salutato i calabresi dal set della serie tv “Sandokan”. In un video pubblicato sui social dal governatore, l’attore turco ha ringraziato per l’ospitalità ricevuta. Yaman si trova in Calabria per le riprese dell’adattamento della storica saga di Emilio Salgari, che andrà in onda sulla Rai a ottobre.

                «Tutti conoscono Can Yaman, tutti nel mondo. Quelli della mia generazione conoscono anche Sandokan. Ora Sandokan è Can Yaman e gira in Calabria», afferma Occhiuto nel video. Can Yaman ha aggiunto: «Grazie mille per l’ospitalità. Oggi ci sono delle scene bellissime. Non combatto, però ballo. Grazie a questo video posso ringraziare i calabresi. Grazie per l’ospitalità, mi trovo benissimo qua. Vi mando un abbraccio, un saluto, ciao!».

                  Continua a leggere

                  Ultime notizie

                  Lacitymag.it - Tutti i colori della cronaca | DIEMMECOM® Società Editoriale Srl P. IVA 01737800795 R.O.C. 4049 – Reg. Trib MI n.61 del 17.04.2024 | Direttore responsabile: Luca Arnaù